Camden Town, Londra

Camden Town

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 9 marzo 2018

Eccentrica e fuori dagli schemi, Camden Town sembra lontana anni luce dallo stile dei principali monumenti del cuore della città: eppure, a pochi passi, nel North West di Londra, le vintage e alternative bancarelle godono di una fama mondiale quasi pari agli altisonanti musei, mentre nei colorati e luminosi edifici di Camden Town sono passati grandi nomi dello spettacolo.

Mercatini a Camden Town

Variopinti e con mercanzia insolita, sono più che altro un bazar in cui trovare di tutto e di più; famosissimi e affollatissimi sono una sirena a cui oltre 100.000 visitatori ogni settimana non riescono a resistere.

Lungo Camden Town sono ben 6 (ciascuno con le sue peculiarità) i mercatini presenti:
il Camden Lock Market: il primo, quello che diede il “la” a tutti gli altri, negli anni Settanta. Nel tempo ha abbandonato l’originale specializzazione nel mondo dell’antiquariato per abbracciare un po’ tutti i settori (incluso quello gastronomico). Aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 18;

– Buck Street Market: jeans, t-shirt e accessori sono i punti di forza delle oltre 200 bancarelle che formano questo mercatino, dove non tutte le occasioni sono d’oro. Aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 18;

– Stables Market: con oltre 450 bancarelle si merita il primo posto per la superficie occupata; non a caso, qui si trova proprio di tutto (dai vestiti al vintage, dai negozi per punk a quelli cyber). Aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 18;

– Camden Lock Village: distrutto da un incendio pochi anni fa, è stato ricostruito e, quindi, è quello che sembra più moderno degli altri. Nella miscellanea di venditori, spiccano gli artigiani e i giovani artisti londinesi (qui si può anche trovare un incisore di vetro);

– Inverness Street: nato come mercato ortofrutticolo, oggi è molto di più. Più che per l’abbigliamento e gli accessori, è famoso per i souvenir e per la freschezza della sua frutta e verdura. Incorniciato da numerosi locali, è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 17;

Electric Ballroom Market: se vi manca accarezzare le copertine sgualcite dei dischi in vinile e vorreste perdervi in musica d’altri tempi, questo è il vostro regno. Aperto solo nei weekend, è ospitato in un club da dove sono passati Blur e Garbage, fra gli altri.

I mercatini sono sicuramente l’attrazione principale di Camden Town: visitarli può richiedere anche diverse ore, soprattutto nei fine settimana quando sono gremiti di gente. Anche senza spulciare ogni bancarella, è interessante passeggiare qui per assaporare l’atmosfera e tornare a casa con le suggestive immagini di mercatini da una parte e le barche dall’altra. Merita sicuramente una pausa spuntino: i vari stand e locali offrono delizie per palati da tutto il mondo.

Oltre i mercatini

Camden Town è oggi un pullulare di locali: bar, ristoranti, ma anche cinema e teatri sono un po’ dappertutto. Non mancano poi esibizioni degli emergenti artisti londinesi nei pub minori, mentre in quelli più in (come Electric Ballroom o Koko) ci sono spesso grandi nomi sul palco; infine, è la gente a costituire una delle caratteristiche di Camdem Town: più che gli zainetti che i turisti hanno sulle spalle, sono i giubbotti in pelle, le creste e le borchie dei ribelli e contestatari a dare nell’occhio. Camden Town è diventato un loro punto di ritrovo fisso.

Eventi

Camden Crawl: festival musicale che riempie le strade e i locali del quartiere con migliaia di artisti. Ogni anno, un weekend a Giugno.

Nomi legati a Camden Town

Charlie Chaplin: nei primi anni del XX secolo, al Camden Hyppodrome (oggi Koko) non era certo insolito assistere alle esibizioni di Charlot;

Amy Winehouse: cliente abituale del pub Hawley Arms, non mancava di esibirsi a sorpresa;

Charles Dickens: oltre ad aver abitato a Camden Town, ha utilizzato il quartiere come scenario in alcune delle sue principali storie, come “David Copperfield” e “A Christmas Carol”;

George Orwell abitò a Camden Town negli anni Trenta.

Tour a Camden Town

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

1 Condivisioni
 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.