London Eye

London Eye

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 9 marzo 2018

3 milioni e mezzo di persone, ogni anno, salgono sulla ruota panoramica più alta d’Europa, il London Eye (occhio di Londra).
Emblema moderno della città, dall’alto dei 135 metri di questo capolavoro di ingegneria, Londra si apre in tutta la sua magnificenza: inutile dire che è impensabile lasciare la City senza esserci saliti!

Prezzi dei biglietti da: £23 | Acquistali ora

La storia

Il London Eye è stato progettato dallo studio di architettura Marks Barfield di Londra (i cui titolari sono i coniugi David Marks e Julia Barfield; lo studio ha anche progettato la passerella sospesa a Kew Gardens di Londra). Inizialmente, l’opera doveva essere un’attrazione temporanea per dare il benvenuto al nuovo Millennio: una gigantesca metafora del tempo che ruota, portando la città dal XX secolo al III millennio.

I lavori per la Millenium Wheel (il primo nome del London Eye ne tradisce appunto l’originario scopo) iniziarono nel 1998 e la ruota, costata circa 75 milioni di sterline, venne aperta al pubblico nel marzo del 2000; all’epoca lo sponsor principale era la British Airways (fino alla fine del 2005, con Marks Barfield Architects e il Gruppo Tussauds dell’omonimo museo). London Eye colpì dritto al cuore di londinesi e non: la struttura non venne più rimossa dopo pochi anni, come era stato inizialmente progettato, ma rimase al suo posto, conquistando a breve il primato del sito a pagamento più visitato nel Regno Unito.

Oggi il London Eye (gestito da Merlin Entertainment) è il simbolo del Capodanno londinese (un bellissimo spettacolo pirotecnico accende la ruota allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre) e non manca di richiamare l’attenzione per le particolari colorazioni che assume in occasione di eventi particolari (si tinse di rosa nel dicembre 2005 per la prima unione civile celebrata a bordo e assunse i colori della Union Flag per il Royal Wedding di Kate e William, nell’aprile 2012). Fino a oggi il London Eye ha ricevuto circa 80 riconoscimenti per il turismo nazionale e internazionale.

La struttura

Per essere veramente precisi, il London Eye è una ruota panoramica a cantilever, cioè una ruota che viene retta a terra da un solo braccio meccanico, e nel suo genere è la più alta al mondo.
I passeggeri possono ammirare il panorama londinese fino a 40 kilometri di distanza (nei giorni di sereno, si vede anche il castello di Windsor), con un angolo di visualizzazione di 360 gradi. Le capsule che ospitanto i visitatori sono un prodotto all’avanguardia: la loro innovativa progettazione fa sì che la navicella non sia semplicemente sospesa alla struttura, ma ruoti su se stessa a 360 gradi nel corso del giro, garantendo il miglior comfort possibile (ogni navicella ha comodi sedili e un sistema di riscaldamento/climatizzazione). Le capsule sono in totale 32 (ciascuna pesa 10 tonnellate), tante quanti i borough di Londra, e anche se siete scaramantici, state tranquilli: la navicella numero 13 (numero infausto secondo la cultura anglosassone) non esiste.

I numeri

135 mt, l’altezza della struttura;
424 m, il diametro della ruota;
2100 tonnellate, il peso complessiva della ruota;
40 km, la distanza massima visibile nei giorni di sereno;
800 persone, il numero di visitatori che possono contemporaneamente salire sulla struttura;
30 minuti, la durata circa di ciascun giro;
0.9 km/h, la velocità di rotazione (la ruota si ferma per la salita e la discesa solo dei visitatori disabili).

Curiosità

– Già nel 1895 a Londra venne costruita una ruota panoramica (The Great Wheel) che, pochi anni dopo, nel 1907, venne smantellata.

– All’apice del London Eye si può godere della seconda vista più alta di Londra, dopo quella del The Shard.

– Le navicelle possono essere affittate per eventi privati (da un’insolita dichiarazione d’amore a degustazioni di cioccolata).

– “Il mistero del London Eye” di Dowd Siobhan è il titolo di un giallo per ragazzi.

– Il London Eye compare in alcune scene dei film “Cars 2”, “Madagascar 3”, “Harry Potter e l’ordine della Fenice”, “Austin Powers in Goldmember”; nei videoclip musicali dei REM “Aftermath” e dei Take That “The Flood”. Inoltre, le navicelle del London Eye rivestono un ruolo importante nell’episodio “Lunga sfiga alla Regina” dei Simpson.

La visita

Il London Eye è aperto tutti i giorni, tranne a Natale.
Gli orari di apertura sono variabili, a seconda del periodo, in linea di massima il primo giro inizia alle 10 (qui gli orari ufficiali).
Il London Eye si trova a South Bank del Tamigi fra il Ponte di Westminster e lo Hungerford Bridge, esattamente di fronte a Houses of Parliament.
Il sito è accessibile ai disabili.

Tour e biglietti del London Eye

Acquista i biglietti del London Eye anticipatamente e risparmi il 25% rispetto al prezzo dell’acquisto in loco.

Acquista i biglietti

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.