Victoria e Albert Museum, Londra

Victoria and Albert Museum

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 9 marzo 2018

Londra non scarseggia per il numero e (soprattutto) per la qualità dei musei che ospita: dopo aver visto il meglio della pittura britannica e della storia naturale, che ne direste di scoprire che prestigiosi oggetti si possono realizzare con le arti considerate minori?
Se l’idea vi aggrada, segnatevi Cromwell Road, London SW7 2RL, l’indirizzo del Victoria & Albert Museum, un vero tempio delle arti applicate.

Collezioni del V&A

Nel V&A è esposta la più grande collezione al mondo di oggetti delle arti applicate, realizzati con i materiali più diversi. Più nello specifico, i soggetti presenti nel museo sono:

– architettura: aperta nel 2004, la galleria dedicata all’architettura è stata la prima nell’UK nel suo genere;

– libri: gran parte della ricca e variegata collezione è custodita alla National Art library. Numerose le pubblicazioni di due pilastri della letteratura inglese, Beatrix Potter e Charles Dickens, che appartengono al repertorio del V&A;

ceramica: semplicemente, la collezione più grande al mondo, con oggetti provenienti dall’Europa, dall’Asia e dal Medio Oriente;

– Cina: una delle collezioni più complete al mondo, sia per materiali (ceramiche, oggetti in metallo, tessuti,…) che per arco temporale (dal 3000 AC ai giorni nostri);

– danza: nelle forme più varie, sono esposti oggetti relativi alla danza dal XVII secolo a oggi; in particolare, numerosi i documenti e le testimonianze di questa forma d’arte dei neri e dei sud asiatici in UK;

– schizzi: oltre 100.000 esemplari, di scuole e stili differenti, realizzati in Europa e in UK;

moda: al V&A c’è la più grande e completa collezione al mondo di vestiti;

– arredamento (Dr Susan Weber Gallery): gli oggetti esposti ripercorrono gli ultimi 600 anni di storia di mobili e soprammobili, con manufatti anche di Frank Lloyd Wright ed Eileen Gray;

– vetro: l’esposizione più ricca d’Europa;

– arte islamica del Medio Oriente: 19.000 oggetti, dal primo periodo dell’Islam (VII secolo) agli inizi del XX secolo, provenienti dal Nord Africa e dall’Iran, Turchia; il numero e la qualità degli oggetti in ceramica dell’arte islamica in MO rendono il V&A il museo con la più grande e completa collezione al mondo nel genere;

– arte giapponese: armi, armature, sculture e oggetti per il rito del the rendono gli oggetti dell’arte giapponese custoditi al V&A la più importante esposizione del genere in UK;

gioielli: i 3500 esemplari della William and Judith Bollinger Jewellery Gallery si concentrano principalmente sulle pregevoli manifatture europee degli ultimi 800 anni (ci sono gioielli appartenuti a Elisabetta I, a Caterina I di Russia, all’imperatrice Giuseppina Bonaparte). Una delle esposizioni più importanti al mondo per quantità e qualità;

– metallo: 45.000 oggetti, dall’età del bronzo a oggi, in oro, argento, bronzo;

– disegni: i disegni che oggi fanno parte del patrimonio artistico della V&A facevano parte, sin dal 1857, del Museum of Ornamental Art. In questa categoria ci sono oltre 2000 dipinti a olio britannici ed europei; acquerelli e ritratti;

– Stampe: fra i 500.000 esemplari, dall’età rinascimentale a oggi, non mancano ricostruzioni topografiche, caricature, biglietti d’auguri e stampe pubblicitarie;

– fotografia: il V&A è stato il primo museo a collezionare fotografie (nel 1852), una passione che oggi rende la collezione una delle più preziose al mondo, comprendendo scatti dal 1839 a oggi;

– sculture: 22.000 oggetti, fra cui opere italiane rinascimentali (come le “Tre Grazie” del Canova o “Nettuno e Tritone” del Bernini), principalmente realizzate in Europa occidentale, dal IV al XIX secolo;

– non mancano tuttavia pregevoli sculture lignee realizzate nel Nord Europa;

– Sud Asia (The Nehru Gallery): variegata opere del periodo Mughal e inglese (dal XVI al XIX secolo);

– tessili: dall’età egiziana a noi, oltre 75.000 oggetti (una delle collezioni più importanti al mondo). Sono presenti pressoché tutte le tecniche di lavorazione.

Inoltre, il Victoria & Albert Museum dispone di un dipartimento per la conservazione e il restauro delle opere, e di uno per le ricerche.

Orari di apertura

Il Victoria and Albert Museum è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 17,45; il venerdì fino alle 22.
È chiuso il 24, 25 e 26 dicembre.
Ingresso gratuito.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

0 Condivisioni
 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.