DLR a Londra

DLR a Londra

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 3 settembre 2018

Come è risaputo, la metropolitana di Londra è un mezzo di trasporto estremamente efficiente: d’altronde, ha tanta esperienza alle spalle, essendo la più antica rete metropolitana del mondo, in funzione dal lontano 1863.

Anche la metropolitana leggera sua “sorella”, la Docklands Light Railway (DLR), fa benissimo il suo dovere, pur essendo molto più giovane: è stata infatti inaugurata nel 1983.

Scopriamo quanto può essere utile, comoda e veloce la DLR, e in quali zone di Londra ci può portare!

Cos’è

La DLR è una ferrovia leggera automatica, priva di conducente, che collega il centro di Londra con la zona est.

Per lo più è sopraelevata, ma alcuni tratti (per esempio l’attraversamento del Tamigi), sono in sotterranea.

Questo mezzo di trasporto è efficiente, pulito e pratico: i suoi binari e treni non sono compatibili con la restante rete della metro di Londra, ma i due sistemi sono perfettamente integrati.

Infatti, le frequenze dei treni della DLR sono in linea con gli orari della Metro, inoltre la DLR è inclusa nella mappa della Metro di Londra e, come vedremo, si utilizzano gli stessi biglietti e abbonamenti per entrambi i mezzi.

La ferrovia leggera DLR si collega anche con la Emirates Air Line, la funivia, nella stazione di Royal Victoria.

Chi riesce a salire nel primo scompartimento delle carrozze DLR e sedere nei primi – richiestissimi – posti può godere di un bel panorama e, se gli fa piacere, anche immedesimarsi nel ruolo dell’autista!

Quando si usa

La Docklands Light Railway si utilizza per raggiungere in modo efficiente varie zone non servite dalla metropolitana tradizionale.

La DLR collega infatti il centro città con la zona del Docklands e l’East di Londra, passando per Canary Wharf, Greenwich, London City Airport, Stratford e arrivando fino a zone periferiche della città.

In particolare, è comodissimo il collegamento con l’aeroporto di London City, che si trova in zona 3, a est rispetto al centro di Londra, a circa 10 chilometri di distanza.

I mezzi di trasporto di Londra come abbiamo detto sono ben integrati, ma non dobbiamo confonderli!

Un piccolo ripasso:

  • La metro tradizionale, Tube, è guidata da un conducente in carne ed ossa e serve la maggior parte della Greater London.
  • La rete DLR ha binari e carrozze diversi da quelli della metro ed è controllata da remoto da un conducente. Se l’idea della mancanza di personale vi disturba, vi rassicurerà sapere che nei treni circolano comunque dei controllori che effettuano la verifica dei biglietti, fanno gli annunci e controllano l’apertura e la chiusura delle porte
  • La London Overground è invece una rete di treni urbani con frequenza elevata. Questi collegano la città con l’ampia periferia della Greater London.
  • C’è infine la rete ferroviaria nazionale National Rail, che permette di raggiungere mete più lontane e le restanti destinazioni del Regno Unito.

Le linee e quali zone serve

Nata per servire l’area ricostruita del Docklands (oggi zona prevalentemente commerciale e residenziale) nell’est di Londra, la DLR è stata successivamente estesa e oggi collega:

Stratford verso nord

Lewisham verso sud

Tower Gateway e Bank nel distretto finanziario a ovest

Beckton a est

London City Airport

Woolwich Arsenal a est

Attualmente le stazioni sono 45, per una lunghezza complessiva di 38 chilometri.

Prezzi dei biglietti e come si pagano le tariffe

Le tariffe sono le stesse della metropolitana, così come i biglietti e gli abbonamenti.

Sconsigliamo vivamente di acquistare i biglietti singoli, soluzione piuttosto antieconomica.

Infatti, come è noto il sistema dei trasporti di Londra prevede tariffe diverse a seconda delle zone di partenza e di arrivo. Le zone sono 9 in tutto, concentriche, con la 1 e la 2 più centrali, mentre la periferia va dalla 6 alla 9.

Il prezzo di un biglietto singolo acquistato in contanti risulta costoso anche per partenza e arrivo nella zona 1: ben £4,90 . E se dovete arrivare in zone più esterne, spenderete ancora di più.

Decisamente preferibile, quindi, l’acquisto degli abbonamenti, in particolare la comoda Oyster Card, prepagata (e che esiste anche in una versione Visitor, specifica per i turisti) con la quale, a parità di tragitto, si può spendere circa la metà rispetto al biglietto singolo.

Quando utilizzerete la vostra Card, l’importo della corsa sarà scalato direttamente dal credito caricato sulla stessa in base alle zone in cui viaggerete.

Un’altra nota positiva di questa Card è che quando viaggiando raggiungerete una certa spesa – il “daily price cap” – non ci saranno altri addebiti e potrete continuare a viaggiare gratis all’interno delle stesse zone.

L’abbonamento cartaceo Travelcard, invece, include viaggi illimitati in un determinato periodo di tempo (un giorno oppure settimana), nelle zone di Londra che sceglierete.

Abbonamenti mezzi pubbliciApprofondisci

Potete acquistare la vostra Oyster Card e le Travelcard in tutte le stazioni della metro o dei treni a Londra; per la Oyster vi sarà richiesto il pagamento di un deposito pari a 5 £, che vi sarà restituito in caso di riconsegna della carta.

Invece la Visitor Oyster Card (che rispetto alla Oyster Card include offerte speciali e sconti su ristoranti, negozi e attrazioni) può essere acquistata online dall’estero da questo link.

Orari

L’orario varia a seconda della stazione (proprio come avviene per le linee della metro dell’Overground): indicativamente, la DLR è operativa tra le 5.00 del mattino e l’1.00 di notte.

Anche la frequenza dei treni varia: si va da un minuto a un quarto d’ora, a seconda del momento della giornata.

Mappa

Mappa della metro e della DLR di Londra
Mappa della metro e della DLR di Londra: clicca per ingrandire
0 Condivisioni
 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.